Maurizio Papa: il potere dell’allineamento del team
Maurizio Papa Business Partner TTI SI

Maurizio Papa è un business trainer e consulente certificato TTI Success Insights che da oltre trent’anni aiuta piccole e medie imprese di vari settori, dalla produzione alla distribuzione B2B e B2C, a migliorare le performance.

Una ricerca condotta dalla società Digit’Ed condotta su oltre 650mila job post dal 2017 a oggi, 30mila professionisti analizzati e 40mila cambi di carriera attraverso l’uso dell’intelligenza artificiale ha rilevato che 1 dipendente su 2 ritiene di non aver ricevuto una formazione adeguata.
Altre ricerche hanno messo in evidenza che la formazione più richiesta ed erogata riguarda le competenze hard. Ma spesso si sottovaluta il potere del business training.

“Il Business training – spiega Maurizio Papa – è uno strumento potente per la crescita delle aziende soprattutto in questo momento così ricco di variabili e complessità.
Fare business training vuol dire fermarsi per ragionare sulle cose, eseguire dei modelli sia mentali che di sviluppo, definire una strategia vincente e smettere di fare le cose per istinto per seguire tutti insieme un programma che si chiama squadra.”

Nella sua attività di business training Maurizio Papa punta soprattutto ad allineare i team alla visione imprenditoriale. In questo modo migliora il gioco di squadra con effetti positivi sulle performance.
“La crescita delle performance è soprattutto effetto dell’allineamento strategico delle persone che operano in azienda alla visione aziendale.” Spiega Maurizio Papa.

Quali sono i costi aziendali del mancato allineamento del team?

Il disallineamento dei team è uno dei limiti e problemi più diffusi nelle piccole medie imprese.
Quando c’è un disallineamento del team si produce un grande paradosso perché ognuno cerca di fare del proprio miglio, ma si fa più fatica a ottenere dei risultati. Spesso nelle aziende la mano destra non sa cosa fa la sinistra e questo induce ad errori, costi occulti prodotti dalla necessità di riparare agli errori, malintesi e conflitti tra reparti, colleghi e tra superiori e collaboratori.
Insomma c’è un prolificare di batteri in termini di difficoltà e complessità veramente incredibili che indeboliscono l’azienda e non permettono di raggiungere le performance e i risultati sperati.
“La mia missione è aiutare gli imprenditori a definire una strategia e allineare il team su questa strategia, dando valore ad ogni persona.”

Cosa succede quando le persone sono allineate in termini di obiettivi ma non in termini di strategia?

“Ci sono persone che si possono ingaggiare più facilmente con la pura condivisione di obiettivi. Altre invece vivono gli obiettivi come un’imposizione, una forma di pressione. Nel modello TTI Success Insights la prima tipologia di persone corrisponde a chi ha un profilo comportamentale rosso-dominante, le persone invece meno orientate agli obiettivi hanno solitamente un profilo comportamentale più verde-stabile.
In ogni caso la maggior parte delle persone ha bisogno di conoscere gli obiettivi e la modalità con cui raggiungerli. Condividere solo gli obiettivi senza strategia, spesso fa sì che non vengano raggiunti con una riduzione della motivazione e un incremento dei conflitti.

In che modo gli strumenti TTI Success Insights hanno fatto la differenza nella tua attività con i team?

Conosco gli strumenti TTI Success Insights dal 2008 e ho deciso di utilizzarli nella mia attività di business training perché sono concretamente riscontrabili: la teoria si traduce in realtà. Le persone trovano questi strumenti intuitivi e di facile applicazione. E questo mi ha permesso di aiutare molti team a uscire da uno stato di empasse.

Racconto un caso di successo che ha una matrice comune agli altri casi.
C’era un’azienda che aveva deciso di aggredire il mercato in modo importante con una maggiore estensione territoriale e nuovi prodotti da proporre a nuovi target di clienti. Gli obiettivi e la strategia erano noti a tutti, ma il team formato dai vari responsabili di area era bloccato. Era come se ci fosse una coperta più piccola che ognuno tirava dalla propria parte.
Grazie all’utilizzo degli strumenti di assessment TTI Success Insights siamo riusciti in poco tempo a sbloccare la situazione perché le persone sono diventate più consapevoli del fatto che le caratteristiche diverse dei colleghi non erano un ostacolo, ma un supporto. Sono passati dalla prospettiva “O (io o tu)” all’ “E (io e tu)”.
Ogni persona è un elemento chiave all’interno del team, ma spesso non si sposa in modo armonico con lo spartito. Il mio obiettivo è capire quali sono gli elementi stonati da accordare.
Gli strumenti TTI Success Insights mi permettono di integrare i vari ingredienti del team in modo facile e veloce, superando anche anni di conflittualità.”

Vuoi conoscere le fasi dell’attività di business training di Maurizio Papa, guarda il video su Youtube.